L’uomo più forte di sempre: un record storico ed economico

Dal primo uomo che ha sollevato una pietra, alle competizioni di forza dell’antica Grecia, fino all’uomo più forte di sempre, la capacità di sollevare oggetti pesanti è sempre stata un’esibizione di forza fisica ed una dimostrazione di potere.

Ma cosa succede quando la forza fisica diventa un’attività professionale e lucrativa?

La risposta è semplice: diventa un business multimiliardario.

Il record del mondo dell’uomo più forte di sempre è stato stabilito dall’islandese Hafthor Bjornsson, noto anche come “La Montagna” della serie televisiva “Il Trono di Spade”, che nel maggio 2020 ha sollevato la straordinaria quantità di 501 kg.

Ma come fa l’uomo più forte di sempre a diventare anche il più ricco?

Per cominciare, la forza fisica di Bjornsson gli garantisce una grande esposizione mediatica.

Molti eventi sportivi dedicati alla forza fisica e alla strongman competition, tra cui lo stesso World’s Strongest Man, l’evento più importante del settore, sono seguiti da milioni di appassionati in tutto il mondo.

Di conseguenza, gli sponsor si accalcano a farsi pubblicità su questi eventi, offrendo ai concorrenti un’opportunità di guadagno non indifferente.

Ma non è solo questione di sponsorizzazioni.

I vincitori delle competizioni di strongman possono guadagnare premi in denaro fino a 50.000 dollari, senza contare il fattore di fame e potenziali opportunità di lavoro come personal trainer o ambassador di prodotti sportivi.

Inoltre, l’uomo più forte del mondo diventa un influencer nella community del fitness e della nutrizione, con potenziali opportunità di creare il proprio brand e di guadagnare attraverso partnership e sponsorizzazioni online.

Insomma, la forza fisica può diventare un’attività molto lucrativa.

Il record dell’uomo più forte di sempre rappresenta quindi anche un’opportunità economica.

Se, da un lato, gli eventi sportivi di forza fisica diventano convention per brand internazionali che investono milioni di dollari in pubblicità, dall’altro, i concorrenti possono guadagnare somme interessanti, diventare influencer nel proprio settore e creare opportunità lavorative.

Una dimostrazione ancora una volta che la forza fisica non è solo un dono naturale, ma anche un’abilità economicamente redditizia.