Chi è la voce di Don’t Forget The Lyrics in Italia? Scopriamolo insieme!

Sei un appassionato di giochi televisivi e di musica? Allora sicuramente conosci Don’t Forget The Lyrics, il gioco in cui i concorrenti devono ripetere il testo di una canzone, cercando di ricordare tutte le parole. Il programma televisivo, nato negli Stati Uniti nel 2007 e diventato famoso in molti paesi del mondo, ha avuto successo anche in Italia, dove è stato trasmesso con il titolo Non c’è più la Rai dal 2008 al 2010 sulla rete televisiva Italia 1.

Ma chi ha dato la voce al presentatore del programma? Chi ha raccontato le regole e le puntate della trasmissione? La risposta è semplice: l’attore e doppiatore Alessandro Rossi. Nato a Roma nel 1952, Rossi è tra i doppiatori più famosi e apprezzati del panorama italiano. La sua voce, calda e riconoscibile, ha dato vita a molti personaggi di film, telefilm e cartoni animati, dall’intelligente Doc di Ritorno al futuro, alla dolce Uan di Dragon Ball, fino al geniale Sherlock Holmes di Elementary.

Ma il talento di Rossi non si limita solo alla recitazione e al doppiaggio. Infatti, l’attore ha anche una grande passione per il canto e la musica, che lo ha portato ad essere la perfetta scelta per diventare la voce di Don’t Forget The Lyrics in Italia. Grazie alla sua esperienza e alla sua preparazione artistica, Rossi ha saputo affrontare con eleganza e professionalità il ruolo di narratore, conferendo al programma un tocco di originalità e di curiosità.

Ma come si fa a diventare un grande doppiatore, come Alessandro Rossi? Innanzitutto, è necessario avere una buona voce, di quelle che si fanno subito notare. Ma non basta solo la bellezza del timbro vocale: è importante studiare e conoscere bene la lingua italiana, ma anche quelle straniere, così da poter dare vita a personaggi di ogni tipo. Inoltre, non è raro che i doppiatori siano anche attori di teatro o di cinema, così da poter riprodurre con maggiore fede e naturalezza l’interpretazione dei personaggi.

Ma quanto guadagna un doppiatore come Alessandro Rossi? Come in ogni settore lavorativo, il compenso dipende dalle ore di lavoro, dalla tipologia di contratto e dal grado di esperienza. In media, un doppiatore può guadagnare dai 200 ai 300 euro per ogni sessione di doppiaggio, mentre per quelli più esperti e noti, come Alessandro Rossi, il compenso può raggiungere anche i 600 euro a sessione.

Insomma, la voce è un elemento molto importante nel mondo dello spettacolo, capace di donare vita a personaggi immaginari e di fare conoscere nuove storie. Così come la passione per la musica e la conoscenza delle lingue sono elementi essenziali per chi vuole diventare un bravissimo doppiatore come Alessandro Rossi, capace di far vibrare le corde dell’emozione e della curiosità dei suoi spettatori.